fbpx

Quali piante scegliere in autunno

Quali piante scegliere in autunno

L’autunno per gli amanti del pollice verde rappresenta un periodo piuttosto delicato di transizione dalle temperature afose e torride dell’estate a quelle rigide dell’inverno. Piante e freddo generalmente non vanno molto d’accordo, quindi bisogna adottare le giuste contromisure per non mandare all’aria il lavoro di un anno.

Alcune piante invernali sono molto resistenti alle basse temperature e richiedono semplicemente una buona pacciamatura per non appassire; altre sono più delicate e hanno bisogno di maggiori precauzioni come l’utilizzo d TNT (tessuto non tessuto) e la realizzazione di un tunnel freddo.

Le piante più colorate per le stagioni fredde

Esistono piante invernali colorate capaci di dare brio e vivacità al giardino anche nei mesi più freddi. Tra i fiori autunnali più apprezzati c’è il ciclamino che tollera bene le temperature fresche ma non troppo fredde, quindi va adeguatamente protetto.

Risultano molto apprezzati anche i settembrini, i cosiddetti Aster, che offrono una gran varietà di colori e si adattano alla coltivazione in terra ed un po’ meno all’allevamento in vaso.

Tra le piante dell’autunno più diffuse c’è l’Hebe, un arbusto sempreverde che può arrivare fino ad un metro di altezza. Questa pianta produce dei suggestivi fiori violetti resistenti ad ogni condizione climatica.

Piante invernali originali: l’Heuchera e l’erba nera

Chi è alla ricerca di piante invernali originali ed in un certo senso atipiche può puntare su due specie davvero particolari: l’Heuchera e l’erba nera.

L’Huechera è una pianta che offre diverse tonalità di colori, dal rosso porpora al verde fino al giallo. Ne esistono diverse varietà, alcune delle quali resistono a diverse condizioni ambientali e si adattano bene sia alla vita in vaso che a quella in giardino. Da un punto di vista estetico sono molto piacevoli poiché fioriscono in primavera o in estate regalando fiori di vari colori.

Poi c’è l’erba nera, chiamata scientificamente Ophiopogon planiscapus nigrescens, che come si può intuire dal nome è caratterizzata da un’erba di un intenso colore tendente al nero. Cresce molto lentamente e può svilupparsi sia in terra che in vaso. Questa pianta, simile ad un grande ciuffo d’erba, non richiede grande manutenzione, resiste bene ai climi rigidi e cresce anche a mezz’ombra.

Come fare i giusti abbinamenti tra le piante autunnali?

Bisogna saper abbinare sapientemente le diverse tipologie di piante autunnali e piante invernali per dare un senso di continuità stilistica ed estetica a tutto il giardino. Colorare il proprio prato va bene, ma bisogna farlo con criterio e con gusto per armonizzare l’intero giardino con tonalità che si sposano perfettamente tra di loro.

È consigliabile raggruppare le piante con le stesse esigenze di illuminazione e di acqua nello stesso posto, evitando eccessivi raggruppamenti di solo verde. Inoltre bisogna tenere in considerazione la futura crescita delle piante per evitare che si sovrappongano l’una all’altra o che stonino con l’ambiente circostante. Si può optare per fiori monocromatici che regalano diverse sfumature della stessa tonalità, oppure creare contrasti arditi e audaci capaci di rispecchiare lo stile e la personalità del giardiniere.

 

Please follow and like us:

Leggi anche

Quali ortaggi coltivare in inverno anche in vaso

Chi ha il pollice verde sa perfettamente che è possibile coltivare ortaggi invernali anche sul proprio balcone o sul proprio terrazzo, l’importante è adottare le giuste precauzioni. Scegliendo alcune tipologie di ortaggi si possono creare delle bellissime composizioni che danno un tocco di colore e di vivacità al proprio...

Leggi Tutto

Come proteggere le piante dal gelo

Le piante curate con tanto amore per un anno intero rischiano di essere distrutte dalle gelate e dalle temperature rigide dell’inverno, quindi bisogna adottare delle contromisure adeguate. Piante e gelate sono un binomio che mal si concilia, anche se bisogna considerare la tipologia di pianta coltivata. Alcune si adattano...

Leggi Tutto

Pulizia e manutenzione del camino domestico

Un camino regala calore ed intimità alla casa aggiungendo un tocco di design particolarmente suggestivo e romantico. Per mantenerlo in ottimo stato però è necessario provvedere costantemente alla manutenzione del camino, operazione da fare almeno una volta all’anno oppure dopo ogni 40-50 quintali di legna utilizzata. Effettuare le operazioni...

Leggi Tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *