fbpx

Pulizia e manutenzione del camino domestico

Pulizia e manutenzione del camino domestico

Un camino regala calore ed intimità alla casa aggiungendo un tocco di design particolarmente suggestivo e romantico. Per mantenerlo in ottimo stato però è necessario provvedere costantemente alla manutenzione del camino, operazione da fare almeno una volta all’anno oppure dopo ogni 40-50 quintali di legna utilizzata.

Effettuare le operazioni di manutenzione è necessario sia per garantire la massima sicurezza durante l’utilizzo dell’impianto sia per ottimizzare le prestazioni del camino. La pulizia del camino può essere effettuata singolarmente se l’utente ha una certa dimestichezza oppure è consigliabile rivolgersi ad una ditta specializzata.

Gli step necessari per una corretta manutenzione del camino

Per pulire il camino bisogna innanzitutto procedere alla rimozione dei ciocchi e della cenere spenti tramite la pinza. Tutto ciò che è stata raccolto deve essere depositato in una scatola metallica e buttato via solo dopo 24 ore, poiché eventuali braci ancora accese potrebbe causare un incendio.

Durante questa operazione è necessario fare attenzione a non tirare fuori la carbonella che, se ancora fumante, potrebbe sprigionare monossido di carbonio altamente pericoloso per chi lo respira anche perché invisibile ed inodore. La cenere va rastrellata con gli strumenti per il camino adeguati, come la paletta e la spazzola, o in alternativa aspirata con un aspirapolvere specifico e non quello per casa.

A questo punto bisogna eliminare la fuliggine addensata sulle pareti della camera di combustione, ma prima è necessario passarci sopra una spugnetta imbevuta di una soluzione di acqua e aceto bianco e poi asciugare con un panno asciutto. In alcuni casi la fuliggine è incrostata e quindi è consigliabile passare della carta abrasiva sulle zone più difficili e poi rimuovere i frammenti caduti con un panno.

Per una corretta manutenzione del camino bisogna di tanto in tanto pulire anche tutti gli strumenti come paletta, spazzola e attizzatoio con prodotti specifici per evitare che si arrugginiscano o che si incrostino.

L’importanza della manutenzione della canna fumaria

Una delle operazioni più importanti della manutenzione del camino è la pulizia della canna fumaria che deve essere perfettamente funzionante. La mancata rimozione della fuliggine può infatti provocare malfunzionamenti molto pericolosi come una ridotta capacità di tiraggio, situazione che favorisce la fuoriuscita di monossido di carbonio, l’emissione di sostanze nocive, l’incendio e addirittura lo scoppio della stessa canna fumaria. Chi ha una certa dimestichezza con la manutenzione della canna fumaria può procedere autonomamente, in alternativa la soluzione più sicura è rivolgersi ad una ditta professionale e specializzata.

Se le prestazioni della canna fumaria iniziano a decadere o ci sono dei malfunzionamenti è possibile ricorrere alla videoispezione della canna fumaria, un’operazione sempre più diffusa. La videoispezione prevede l’inserimento di una microtelecamera all’interno dell’impianto fumario in modo da controllare incrostazioni, fessurazioni, otturazioni, sfondamenti o disfacimenti dell’intonaco. Questi problemi di natura strutturale provocano il malfunzionamento della canna fumaria con ripercussioni negative non solo sulle prestazioni del camino, ma anche sulla salute degli abitanti della casa. Dopo la videoispezione i tecnici visionano il filmato per individuare quali sono le principali criticità ed intervengono risanando le parti lesionate e rivestendo le pareti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Leggi anche

Quali ortaggi coltivare in inverno anche in vaso

Chi ha il pollice verde sa perfettamente che è possibile coltivare ortaggi invernali anche sul proprio balcone o sul proprio terrazzo, l’importante è adottare le giuste precauzioni. Scegliendo alcune tipologie di ortaggi si possono creare delle bellissime composizioni che danno un tocco di colore e di vivacità al proprio...

Leggi Tutto

Come proteggere le piante dal gelo

Le piante curate con tanto amore per un anno intero rischiano di essere distrutte dalle gelate e dalle temperature rigide dell’inverno, quindi bisogna adottare delle contromisure adeguate. Piante e gelate sono un binomio che mal si concilia, anche se bisogna considerare la tipologia di pianta coltivata. Alcune si adattano...

Leggi Tutto

Come creare un riparo dal freddo per animali domestici in giardino

Gli animali domestici diventano a tutti gli effetti membri della famiglia e, in quanto tali, devono essere accuditi, nutriti e adeguatamente protetti dal freddo. Per vari motivi gli animali però potrebbero non poter vivere all’interno dell’abitazione, ma rimanere in giardino. In questo caso bisogna costruire un riparo dal freddo...

Leggi Tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *