fbpx

Consigli in cucina: come cucinare il pollo con il barbecue.

Consigli in cucina: come cucinare il pollo con il barbecue.

Non c’è niente di meglio di una bella grigliata con gli amici o con la famiglia per passare una giornata in totale relax. Il pollo cucinato con il barbecue è uno dei piatti maggiormente apprezzati; piace a tutti ed è piuttosto facile da cucinare.

Innanzitutto è bene saper riconoscere un buon galletto. Anche il miglior cuoco, infatti, non può fare miracoli se la qualità del cibo non è buona. Le ricette barbecue prevedono l’utilizzo di un polletto ruspante, più difficile da trovare ma capace di offrire una carne dal sapore più intenso. Il galletto dovrebbe essere acquistato già spiumato, eviscerato e raffreddato per evitare la proliferazione batterica. Intenerire il galletto durante la cottura non è così facile; la carne, infatti, è piuttosto solida, perciò è opportuno utilizzare strumenti che assicurino una cottura molto sofisticata, come ad esempio i barbecue Broil King di Roma.

Come cucinare il galletto alla perfezione: i 3 requisiti da rispettare

Per preparare un barbecue utilizzando il Broil King e cucinare il pollo adeguatamente, bisogna rispettare tre parametri: pelle croccante, carne tenera e assenza di elementi poco gradevoli sulla parte esterna.

I barbecue Broil King garantiscono una doratura perfetta della pelle, che risulterà quindi croccante e saporita. Per assicurare una carne tenera il pollo deve essere cotto in modo esemplare, senza che rimangano zone crude. Infine bisogna verificare, durante la cottura barbecue, che non siano rimaste piume o radici attaccate sulla pelle, che possono inevitabilmente rovinare il piatto e, di conseguenza, l’appetito.

Pollo gustoso e pelle croccante

Per raggiungere un ottimo livello di succulenza durante la cottura con il barbecue, bisogna trattenere i succhi ed i grassi sciolti nella carne del pollo. Per ottenere questo risultato è molto utile comprendere come il calore agisca sulla carne. Una cottura media di 55° avvia la contrazione delle fibre e l’inizio della coagulazione. Una cottura media di 75°, invece, determina la fine del processo di coagulazione. La cottura a 55° indica quindi una carne al sangue, mentre la cottura a 75° una carne ben cotta. La soglia di cottura media si attesta a metà, ovvero a 65°.

Per rendere la pelle croccante bisogna prima disidratarla con una cottura a bassa temperatura e, una volta asciutta, va applicato il calore necessario per avviare il processo di cauterizzazione. Il galletto, in questa fase, va cotto in modo indiretto ad una temperatura compresa tra i 120° ed i 140°.

Consigli finali per una cottura perfetta del polletto

La cottura perfetta per un barbecue di pollo prevede una temperatura interna di 75° che, naturalmente, non è possibile verificare senza gli strumenti adatti. Può risultare molto utile utilizzare un apposito termometro da cucina, che consente di evitare di cuocere ad una temperatura troppo bassa o troppo alta.

Per eliminare dal pollo alcuni residui sgradevoli come piume, radici e lanugine si possono usare due tecniche: la più artigianale, ovvero la pinzetta, o il più sofisticato cannello alimentare, che brucia i resti indesiderati con la fiamma. Bisogna prestare attenzione a non concentrare eccessivamente il calore su un punto, ma piuttosto passare il cannello in modo ondulatorio, a 10 cm dalla superficie.

Infine, per rendere più appetitoso il pollo anche alla vista, basta spennellare sulla superficie salse, olio, aceto di vino bianco, spezie ed aromi, che rendono l’esterno luccicante ed estremamente invitante.

 

Please follow and like us:
error

Leggi anche

Come proteggere le piante dal gelo

Le piante curate con tanto amore per un anno intero rischiano di essere distrutte dalle gelate e dalle temperature rigide dell’inverno, quindi bisogna adottare delle contromisure adeguate. Piante e gelate sono un binomio che mal si concilia, anche se bisogna considerare la tipologia di pianta coltivata. Alcune si adattano...

Leggi Tutto

Pulizia e manutenzione del camino domestico

Un camino regala calore ed intimità alla casa aggiungendo un tocco di design particolarmente suggestivo e romantico. Per mantenerlo in ottimo stato però è necessario provvedere costantemente alla manutenzione del camino, operazione da fare almeno una volta all’anno oppure dopo ogni 40-50 quintali di legna utilizzata. Effettuare le operazioni...

Leggi Tutto

Come creare un riparo dal freddo per animali domestici in giardino

Gli animali domestici diventano a tutti gli effetti membri della famiglia e, in quanto tali, devono essere accuditi, nutriti e adeguatamente protetti dal freddo. Per vari motivi gli animali però potrebbero non poter vivere all’interno dell’abitazione, ma rimanere in giardino. In questo caso bisogna costruire un riparo dal freddo...

Leggi Tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *